Noisy intervista Ketama126: presenterei Ciao Darwin e in una Royal Rumble porterei con me…

Ketama126 sarà tra le prossime star del Noisy Club. Per questo Noisy ha deciso di realizzare a Ketama126 un’intervista: la sua musica, la sua crew ma anche domande surreali a cui, credo, di sicuro non avevate già una risposta. Acquista qui i biglietti per la data del 5 Marzo a Napoli.

– Nei tuoi testi parli spesso dei trascorsi passati relativi al difficile ambiente in cui hai vissuto. “Potevo essere un tossico morto invece sono un tossico ricco”, “Vengo dal nulla, oh-oh
In tasca avevo nulla”: in che rapporto talento, circostanze e fortuna ti hanno portato alla posizione in cui ti trovi?

È un mix di cose per riuscire a ottenere un obiettivo come puó  essere un disco d’oro, la base di tutto è avere un minimo di talento, passione, perseveranza e testa dura, poi un pizzico di fortuna non fa mai male. poi la fortuna è relativa, chi merita alla fine ottiene quello che vuole. quello che serve è la perseveranza.

– Non molto tempo fa è uscito il progetto di Night Skinny, “Mattoni”, con te e molti altri artisti. In un’epoca dove si punta all’appariscenza mediatica ed all’estremismo dell’autoreferenza, quanto è importante il collettivo in una cultura come l’hip-hop? Quanto sei cresciuto, prima personalmente e poi artisticamente, grazie alla “126 love gang” ed alla coesione tra artisti in progetti come “Mattoni”?

Per quel che mi riguarda è stato importantissimo avere un collettivo, se non avessi avuto un collettivo forse non arei preso in considerazione l’idea di fare il rapper. Senza di loro non ci sarebbe neanche stato un Ketama, il nome me l’hanno dato loro. È sempre importante avere degli amici con cui condividere le proprie esperienze, soprattutto in questo periodo storico in cui il lavoro non ti viene regalato, è importante crearlo con i propri amici, citando Noyz: “fonda almeno un crew che ti dia un lavoro” e così è stato per noi, se non ci fosse stata la crew oggi non ci sarebbe stato tutto il lavoro che facciamo.

– Se avessi la possibilità di scegliere di condurre un programma televisivo, quale sceglieresti e perché?

Il programma televisivo è Ciao Darwin, che mi divertiva da ragazzino

– Iniziamo a entrare nel nostro universo di domande paradossali e di conturbanti universi paralleli. E’ stato organizzato il primo torneo nazionale di WWE tra rapper, la gara si svolge in tag (coppia). Chi scegli come partner tra gli artisti che conosci e perché?

Mio fratello Pretty Solero, perché mi fido di lui.

– Una razza aliena di vecchi boomer conquista il pianeta. La prima legge che emanano obbliga tutti i rapper a cambiare genere se vogliono continuare a fare musica, pena la morte. Quale genere musicale sceglieresti per far sopravvivere la tua musica?

Sceglierei di fare Rock. Perché già lo faccio.

Leave a Reply