Clavdio sarà in concerto il 12 Dicembre a Napoli per il Nosiy Club al Common Groud

Clavdio: intervista a un cantautore operaio

Clavdio. Sì, con la V. Ma solo perché è di Roma, dove il classico e il neo-classico la impongono nella grammatica toponomastica al posto della U, come regola imprescindibile. E’ di “Togliatti Boulevard” per la precisione. Come l’ha parafrasata nel suo disco d’esordio. Un successo inaspettato anche per lui, che ha raccontato che per i primi concerti prendeva giorni di ferie dal suo lavoro principale: il metalmeccanico.

Dove il suo nome torna Claudio, con la U, Claudio Rossetti per la precisione.

Clavdio arriverà in concerto per il Noisy Club il 12 Dicembre 2019, al Common Ground.

Per l’occasione, lo abbiamo intervistato:

 

Clavdio: scrittura, musica, timbro di voce caldo e sonorità indie-wave. La musica, come voce artistica, è arrivata subito o è il punto di arrivo del tuo processo artistico?

Io ho sempre suonato e disegnato, mi sono sempre espresso in questi due modi, piano piano la musica ha preso il sopravvento, adesso non disegno praticamente più e un po’ mi dispiace, infatti penso spesso di ricominciare.

Clavdio, con la V al posto della U, come praticamente ogni incisione su marmo di Roma. E’ solo una questione di radici o ci sono cose davvero uniche nel vivere a Roma e nel “Togliatti Boulevard”, per un artista?

E’ più per una questioni di radici, ma senza dubbio Roma è una città magica, come ogni città ha la sua personalità e vuoi o non vuoi ti influenza

I tuoi testi presentano sempre scelte molto interessanti e tecnicamente curate. Spesso fai anche uso di strutture comiche molto accurate. Penso, in “Cuore” a:

E un cinese mi ha detto che sono un glande
Io mi sento più un coglione onestamente

E un cinese mi ha detto che sei una stronza
E non ha sbagliato neanche la pronuncia

La scrittura comica ti appassiona anche fuori dalla musica? E se si, chi sono i tuoi 3 comici preferiti?

 

Si la comicità mi piace molto, non scrivo cose comiche al di fuori di un testo musicale, però l’umorismo fa parte di me del mio approccio alle cose, in compagnia sono quello che fa sempre le battute o dice cose assurde, questo si l’umorismo e il sarcasmo sono mie caratteristiche. Mi piacciono i film che fanno ridere, anche demenziali, amo Hot shots, uno e due, nella comicità amo il nonsense mi piacciono molto Nino Frassica, Massimo Bagnato, e la comicità di Adriano Celentano

Un altro testo che ci ha particolarmente colpito è quello di “Amazon”, e al suo significato sintetizzabile in: “Se il mondo è la nostra casa ognuno è chiuso in una stanza”

In questo pezzo, inevitabilmente, viene fuori, una visione critica dei paradossi della nostra società, del capitalismo e di una politica a questi sempre più funzionale. Potessi cambiare una sola cosa per migliorare il mondo, cosa sceglieresti?

Domanda di riserva?

Il pubblico del Noisy Club è pronto a sentire per la prima volta il tuo ultimo brano “Disneyland Paris”. A cui accompagniamo una, ovvia, domanda: ci dobbiamo aspettare presto un nuovo disco?

No per ora no, Togliatti Boulevard non ha nemmeno un anno, è vero che oggi le cose vanno veloci, però così è un po’ troppo.

Leave a Reply